Trevico
Home - Concorso Irpinia Mia Go to english version Martedì 24 Aprile 2018 12:51


Condividi Facebook Google+ Twitter LinkedIn
Concorso Irpinia Mia 2010 << Indietro

Sezione Poesia
'E NONNI
di Acunzo Luciano

'O nonno quando te chiamme nun t'è sfasterià
sapisse quanti cose ancora io t'aggia insegnà,
'o vuò capì ca o munno è malamente
ed è pieno di tante banalità.
Natu cazone aiere t'è accattato
mieze stracciato che buchi accà e a là,
avascialo stu stereo natu ppoco
è chist’ 'o modo oggi 'e sturià,
vurria sapè che mietti dint'à stu zaino
a matina nun tieni manc'à forza d'aizà
si vaie vedenne so tutte cose è niente
mancano sulo 'e libbri pe' studià.
'O nooooo... ma che capisci...
chest'è 'a modernità tu mo
si viecchio appartieni 'a terza età.
Che pozze dicere si chest'è a verità
na cosa sola nun m'è le maie tuccà
songh'è ricordi miei' e tantu tiemp fa.
Addò sta cchiù Vicienzo 'o masterascio
Pasquale acconcia mbrielli e Mario o piattaro
pè vicoli loro ievene ienne
facenne cuntente a tanta povera gente.
'E strade me parevano nu teatro
cagnavano scene 'a nu mumento a nate,
e nun erano comm' è oggi accussì insanguinate.
L'ultima cosa però me l'è fa dicere,
all'età toia io ero cchiù felice
pecchè?.. embè si mò dumanne
sai che te rispongo!!!
All'età toia io stevo assentì 'e Nonni...


I Nonni

Il nonno quando ti chiama non devi infastidirti
sapessi quante cose ancora io devo insegnarti,
vuoi capire che il mondo è cattivo
ed è pieno di tante banalità.
Un altro pantalone ieri ti sei comprato
mezzo strappato e con buchi di qua e di là,
abbassalo questo stereo un altro poco
questo è il modo oggi di studiare,
vorrei sapere cosa metti dentro a questo zaino
non hai neppure la forza di alzarlo
se vedi sono tutte cose da niente
mancano soltanto i libri per studiare.
Nonnoooo!!! ma tu che capisci…
questa è la modernità
tu adesso sei vecchio
appartieni alla terza età.
Cosa posso dirti se questa è la verità
una cosa però non devi mai toccarmela,
sono i miei ricordi del tempo passato.
Dove lo trovi più Vincenzo il falegname,
Pasquale l'aggiusta ombrelli e Mario l'aggiusta piatti,
per i vicoli loro andavano
ed accontentavano la povera gente.
Le strade sembravano un teatro
cambiavano scene in un momento
e non erano come oggi insanguinate.
L'ultima cosa però me la devi far dire,
alla tua età io ero più felice
perché ?...orbene se me lo domandi
sai cosa ti rispondo!!!
Alla tua età io ubbidivo i Nonni.
Successiva -->>
Copyright 2001-2015 Trevico.net - Tutti i diritti riservati
Credits | Contatti | Copyright | Privacy Policy



Ultimi aggiornamenti
Eventi 29/04/2018
News 24/04/2018
Statistiche demografiche 27/03/2018
Ricordi quando 18/07/2017


Valid HTML 4.01 Strict
CSS Valido!