Trevico
Home - Cultura - Proverbi Go to english version Venerdì 21 Settembre 2018 7:41


Condividi Facebook Google+ Twitter LinkedIn

Proverbi

I proverbi di un popolo ne rispecchiano l'anima e la mente. Essi rappresentano la chiave di lettura della realtà attraverso la cultura popolare di cui, dunque, sono una delle più alte espressioni. Nella vita quotidiana, essi diventano fonte di utili insegnamenti, soprattutto per quello che riguarda la famiglia e l'agricoltura.
Ogni proverbio è senz'altro una sentenza e, anche se si riferiscono a tempi ben diversi e più difficili per la mancanza delle comodità e degli agi di cui godiamo oggi, da essi emerge una vita basata sulla moralità, l'onore, il rispetto ed il lavoro.

A | B | C | D | E | F | G | I | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V

A acijna a acijna s' facij la macina.
Un chicco alla volta e si fa la farina.

A casa r' p'zziend' nun mangh'n' tozz'l'.
A casa di pezzenti non mancano tozzi di pane.

A cavall' iastumat' l' lucij lu pel'.
A cavallo poco servile gli luccica il pelo.

A chi nu l' piacij ru buon' l'ammaccass' nu truon'.
A chi non piace il buono lo colpisse un tuono.

A chiangij lu muort' sò lacr'm' pers'.
A piangere il morto sono lacrime perse.

A cunziglià eja art' leggia.
Consigliare è arte facile.

A furia vinn' e a furia nun accattà.
In fretta vendi e in fretta non comprare.

A la Cann'lora viern' eja ra for' - r'sponn' la vecchia arraggiata: eja tiemb' a l'Annunziata - r'sponn' lu viecchij ardit': s' n' parla a Sandu Vit' e p' ess' cchiù s'cur', quann' torn'n' li liet'tur'.
Alla Candelora l'inverno è fuori - risponde la vecchia arrabbiata: se ne parla all'Annunziata - risponde il vecchio ardito: se ne parla a San Vito e per essere più sicuri quando tornano i mietitori.

A la quarantina, scinn' nu grar' a la matina.
A quarant'anni, scendi un gradino alla mattina.

A la spenda r' la neva s' canuscijn' r' stronz'ra.
Quando si scioglie la neve si vedono gli stronzi.

A la zegh'ra nu l' mangh'n' scus', a la f'lannara nu l'manga lu fus'.
Alla zinghera non mancano le scuse, alla filanda non mancano i fusi.

A li quin'cij r'aust' cap' r' viern'.
Il quindici di agosto inizio dell'inverno.

A li sand' sciupp' e chiand'.
A tutti i Santi pulisci la terra e pianti.

A lu pov'riedr' l' mor' lu ciuccij, a lu ricch' l' mor' la mugliera.
Al povero muore l'asino, al ricco muore la moglie.

A lu sparagn' pienz'cij, a ru car' spienn'cij.
Al risparmio pensaci, al costoso spendi.

A lu trist' l'aiuta Crist', a lu buon' l'ammacca nu truon'.
Al cattivo l'aiuta Cristo, al buono lo schiaccia un tuono.

A Natal' s' trona, a Pasqua s' trozz'la.
A Natale si sparano i botti, a Pasqua si suona la battola.

A Pasqua e a Natal' s' viest'n' li furnar'; a Capurann' s' viest'n' li grand'.
A Pasqua e a Natale si vestono i fornai; a capodanno si vestono i signori.

A pranz' ca nun z' 'mm'tat', nun g' scì ca sì cacciat'.
Dove non sei invitato a pranzo, non andare perché vieni cacciato.

A S. Catar'nella o acqua o n'vicella.
A Santa Caterina o acqua o neve.

A S. Martin' accir' lu puorch' e 'ngegna lu vin'.
A S. Martino ammazza il maiale e inizia a bere il vino nuovo.

A S. Vit', ogn' mugliera vatt' lu marit'; s'eia S. Vit' ver', ogn' marit' vatt' a la mugliera.
A S. Vito ogni moglie picchia il marito; se è S. Vito vero, ogni marito picchia la moglie.

A Sand´Anduon´ lu juorn´ eja buon´.
A Sant´Antonio il giorno è buono.

A Sand'Anduon' ogn' gallina accummenza l'uov'.
A S. Antonio ogni gallina comincia l'uovo.

A tav'la stai la 'nnoglia, chi la vol' s' la mangia.
A tavola c'è il cibo, chi lo vuole se lo mangia.

Abb't' un facij mon'ch' e ghirica nun facij prev't'.
L'abito non fa il monaco e la chierica non fa il prete.

Abril' chiuov' chiuov', maggio una e bona.
Aprile piove piove, maggio una e buona.

Accir'm' e m'nuzz'm' e min'm' 'ndà li mij.
Uccidimi e sminuzzami e buttami tra i miei.

Acqua fresca sana malat'.
L'acqua fresca guarisce il malato.

Acqua r' giugn' arruvina lu munn'.
La pioggia di giugno rovina il mondo.

Adda mett' lu nas a tutt' r' part', pur' andò piscia la adrina.
Deve mettere il naso da tutte le parti, pure dove piscia la gallina.

Adda scì scal'z' a la Madonna.
Deve andare scalzo alla Madonna.

Addrina cu la cresta, addr' senza cal'zon'.
Gallina con la cresta, gallo senza pantaloni.

Affina ca lu mier'ch' sturia, lu malat' mor'.
Mentre il medico studia, il malato muore.

Affina ca ru ferm' assuttiglia, ru fin' eja assutt'gliat'.
Fino a che il grasso si assottiglia, il magro è assottigliato.

Aggij fortuna e duorm', nun ai fortuna e vatt' a 'ddurrupà.
Se hai fortuna dormi, se non hai fortuna vatti a dirupare.

Ah, quanda gniurand' camba la farina.
Ah, quanti ignoranti campa la farina.

Alb'r' figl' e fogl', la s'menda nun po' fallì.
Alberi figli e foglie, il seme non può fallire.

Alb'r' luongh' e cambanar' r' mosch'.
Albero alto e campanaro per mosche.

Allonga la via e vattinn' a cas'ta.
Allunga la strada e tornatene a casa.

Allora eja manganza vera quann' lu sol' cala e la luna leva.
Allora è mancanza vera quando il sole cala e la luna viene fuori.

Amicij r' Flum'r' e cucchiar' r' pan', quann' men' t'aspiett' s' spezz'n' mman'.
Amici di Flumeri e cucchiai di pane, quando meno te lo aspetti si spezzano in mano.

Andò car' lu ciuccij s' vir'n' r' scarcioff'.
Dove cade l'asino si vedono i carciofi.

Andò ciend', ciend' e un'.
Dove cento, cento e uno.

Andò t' muzz'ch' muzz'ch' t' fai mal'.
Dovunque ti mordi ti fai male.

Andò tras' l'om' la casa trona.
Dove entra l'uomo la casa tuona.

An'ma sì e an'ma crir'.
Anima sei e anima credi.

Annata r´ viend´, annata r´ niend´.
Annata di vento, annata di niente.

Arriva a tata ca t'eja muzz'ca lu vut'.
Arriverà a papà il tempo che ti morderai il gomito.

Aspetta, ciuccij mij, l'erva nova.
Aspetta ciuccio mio, l'erba nuova.

Att' e muscij, 'nand' ca muor', ca r' canuscij.
Gatte moscie, prima muori e poi le conosci.

Atta moscia pigliattinn' na pezza.
Gatta moscia non ti fidare.

Aust' cap' r' viern'.
Agosto, inizio dell'inverno.

Copyright 2001-2015 Trevico.net - Tutti i diritti riservati
Credits | Contatti | Copyright | Privacy Policy



Ultimi aggiornamenti
Guestbook 10/09/2018
News 27/08/2018
Eventi 24/08/2018
Statistiche demografiche 27/03/2018


Valid HTML 4.01 Strict
CSS Valido!