Trevico
Home - L'artigianato - Le ceramiche Go to english version Martedì 23 Ottobre 2018 23:08


Condividi Facebook Google+ Twitter LinkedIn

Le ceramiche

Le ceramiche A Carife, in particolare, è stata ripresa la tradizionale produzione delle ruagne, manufatti della tradizione locale come orciuoli, caraffe, piatti, spasette, chingh', vasi, pignatte, tegami, anfore ed altri oggetti ed utensili di uso domestico tipici del mondo contadino e di varie dimensioni. La lavorazione avviene sul tornio, attraverso diverse tecniche di modellazione, secondo l'antica tradizione tramandata per millenni dagli antichi maestri di quest'arte.
Le ceramiche Le pignatte di solito erano utilizzate per cuocere alimenti quali, fagioli, cotiche, minestre, castagne ecc. vicino al fuoco, mentre le f'sine (anfore), erano utilizzate per conservare i peperoni sotto aceto, i cereali, i legumi, il vino e l'olio. L'argilla veniva ricavata a Montevegine o alla località lu C'riddr' di Carife ed era di due tipi: la creta rossa, ricca di ossido di ferro e manganese, e la creta nera usata per la lavorazione r' li chingh', recipienti di terracotta per cuocere la pizza r' granurinij (di granturco) sotto il fuoco. Nei valloni di S. Nicola o nella jumara di Carife, si raccoglievano le pietre morbide e colorate che, triturate, si mescolavano all'argilla per dare il colore alle ceramiche.
Oltre ai manufatti di antica tradizione dal classico colore dell'argilla cotta la forno, oggi vengono realizzati anche oggetti più raffinati come cantari, ampolle, olle, calici, lampadari, abat-jour, targhe, stemmi, piatti e caraffe dipinti a mano, nonché coppi, tegole ricurve, mattoni etc.

Le ceramiche

Copyright 2001-2015 Trevico.net - Tutti i diritti riservati
Credits | Contatti | Copyright | Privacy Policy



Ultimi aggiornamenti
News 22/10/2018
Eventi 20/10/2018
Statistiche demografiche 27/03/2018
Ricordi quando 18/07/2017


Valid HTML 4.01 Strict
CSS Valido!