Trevico
Home - Ambiente - I fiumi Go to english version Lunedì 20 Novembre 2017 1:21


Condividi Facebook Google+ Twitter LinkedIn

I fiumi

Il fiume Ufita, affluente di destra del Calore, nasce dal versante occidentale dell'altopiano del Formicoso, lambisce i piedi della montagna di Trevico, si allarga sotto Flumeri generando una delle più ampie vallate della Campania interna e, nei pressi di Apice, ben fuori del territorio della Baronia, confluisce nel Calore che, a sua volta, è affluente del Volturno.
Nasce in diversi rami, a circa 800 metri di altezza, fra Vallata, Sferracavallo e la Pila della Toppa, affluente di destra del fiume Calore Irpino in località Castiglione. Fino a Grottaminarda, costeggia in gran parte la strada Melito Irpino-Grottaminarda-Ponte Doganella ed ha una portata piuttosto limitata a causa dello sfruttamento irriguo soprattutto nella zona di Flumeri. Solo a partire dalla confluenza con il torrente Fiumarella comincia ad acquisire acqua in modo costante e ad assumere il carattere più di fiume che di torrente.
Il fiume, lungo circa 50 km, ha un andamento molto tortuoso ed attraversa i seguenti territori comunali per lo più nella provincia di Avellino: Vallata, Guardia Lombardi, Carife, Castelbaronia, Sturno, Frigento, Flumeri, Grttaminarda, Ariano Irpino, Melito Irpino, Bonito, Apice (BN) e Montecalvo Irpino. Suoi affluenti di destra sono: Vallone Anselice di Palazzesi, Torrente Fiumarella, Torrente Miscanello, Fiume Mescano.
Il suo affluente principale è il torrente Fiumarella che delimita, in parte, il confine della Baronia dal lato Ovest, Nord-Ovest, Nord. Anche questo corso d'acqua ha un andamento tortuoso ma breve che si sviluppa tra i Comuni di Scampitella e Flumeri.
Oltre tale torrente, troviamo gli altri paesi della Baronia, S. Sossio Baronia e Vallesaccarda che estendono i loro territori fino agli altipiani di Montuccio e di Molara.
Il fiume Calaggio segna il confine geografico dal lato Est della Baronia. Esso nasce, come l'Ufita, dall'altopiano del Formicoso, nel Vallone della Toppa, e si dirige verso l'Adriatico dove, con il torrente Gennaro forma il torrente Carapelle e si estende per circa 35 km. I comuni che si affacciano su questo fiume sono Vallata e Scampitella verso nord dove, una sottile striscia di terra del comune di Trevico, lo separa dal torrente Fiumarella.
La valle del Calaggio, stretta e profonda nel tratto iniziale, si allarga man a mano che si allontana dalla montagna di Trevico.


Copyright 2001-2015 Trevico.net - Tutti i diritti riservati
Credits | Contatti | Copyright | Privacy Policy



Ultimi aggiornamenti
Eventi 21/10/2017
News 14/10/2017
Statistiche demografiche 23/09/2017
Ricordi quando 18/07/2017


Valid HTML 4.01 Strict
CSS Valido!